lunedì 24 novembre 2014

IL MACELLAIO






Il macellaio
Il demoniaco personaggio del macellaio con la sua attività di smembramento delle carni rappresenta la tentazione al peccato e metaforicamente allude alla fine di un anno..


RE MAGI
















I Re Magi
La storia dei re Magi è una leggenda che nasce molto lontano, in terre esotiche e ricche di antiche tradizioni, ispirata all'oracolo di Balaam, identificato con Zoroastro, che aveva annunciato che un astro sarebbe spuntato da Giacobbe e uno scettro da Israele.
I tre misteriosi personaggi sono menzionati solo nelVangelo di Matteo che parla dei Magi che dall'Oriente arrivarono a Gerusalemme durante il regno di Erode alla ricerca del neonato Re dei Giudei.
Tutte le notizie che abbiamo sui Magi ci vengono dai Vangeli Apocrifi e da ricostruzioni e ragionamenti postumi.
Dal Vangelo di Matteo abbiamo solo riferimenti ai tre doni, l'oro, l'incenso e la mirra; il numero tre ha una forte valenza simbolica, per alcuni indicherebbe le tre razze umane, discendenti dai tre figli di Noè, Sem, Cam e Iafet.
Il nome dei Re Magi
Un aspetto della storia dei magi è il loro nome.
La religione cristiana attribuisce ai magi i nomi diGaspare, Melchiorre e Baldassarre, ma non tutte le fonti sono concordi.
Nel complesso monastico di Kellia, in Egitto, sono stati rinvenuti i nomi di Gaspar, Melechior e Bathesalsa.
Melchiorre sarebbe il più anziano e il suo nome stesso deriverebbe da Melech, che significa Re.
Baldassarre deriverebbe da Balthazar, mitico re babilonese, quasi a suggerire la sua regione di provenienza.
Gasparre, per i greci Galgalath, significa signore di Saba.
Un accenno a questi mitici re lo troviamo anche in Marco Polo:"...in Persia è la città che è chiamata Saba da la quale partirono tre re che andaron ad adorare Dio quando nacque..."
Secondo numerose leggende i tre magi giunsero a Betlemme 13 giorni dopo la nascita del Cristo.

L'origine dei Re Magi
Originari dell'altopiano iranico i magi erano sciamanilegati al culto degli astri e, successivamente, sacerdoti del dio Ahura Mazda il protettore di tutte le creature.
Studiosi di astronomia, seguendo la lettura del cielo, avevano riconosciuto in Cristo uno dei loro "Saosayansh", il salvatore universale, diventando così loro stessi, "l'anello di congiunzione" tra la nuova religione nascente, il cristianesimo, e i culti misterici orientali, come il mazdaismo e il buddismo.
Ancora oggi il culto del magi non è dimenticato, la leggenda narra che i resti mortali dei Re Magi furono recuperati in India da Sant'Elena e poi portati a Costantinopoli.
Nel 1034 pare che queste reliquie fossero trasportate a Milano in un'arca e depositate nella chiesa diSant'Eustorgio, ricca di simbolismi legati ai tre re e ancora oggi luogo di pellegrinaggio.






martedì 4 novembre 2014

lunedì 3 novembre 2014

sabato 1 novembre 2014

modello base per personaggi presepe 2014


Corpo

anello magico, 8 pb
Giro 2: 2 pb in ciascun pb del giro precedente (16)
Giro 3: (1 aum, 1 pb) fino alla fine (24)
Giro 4: (1 aum, 2 pb) fino alla fine (32)
Giro 5: lavorare a mb prendendo la costa posteriore (32)
Giro 6-19: 32 pb) inserire il dischetto di cartone per la base
Giro 20: 7 pb, 1 dim, 14 pb, 1 dim, 7 pb
imbottire
Giro 21: (1 dim, 3 pb) fino alla fine (24)
Giro 22: (1 dim, 2 pb successivi) fino alla fine (18)
Giro 23: (1 dim, 1 pb nel pb successivo) fino alla fine (12)


Cambiare colore, passare al rosa


Testa

Giro 24: 12 pb (12)
Giro 25: lavorare 12 pb a costa anteriore (12)
Giro 26: (1 aum, 1 pb) fino alla fine (18)
Giro 27: (1 aum, 2 pb) fino alla fine (24)
Giro 28: (1 aum, 3 pb) fino alla fine (30)
Giro 29: (1 aum, 4 pb) fino alla fine (36)
Giri 30-37: lavorare a punto basso senza aumenti (36) (totale 8 giri)
Giro 38: (1 dim, 4 pb) fino alla fine (30)
Giro 39: (1 dim, 3 pb) fino alla fine (24)
Imbottire
Inserire gli occhietti tra il 34° e il’33° giro, lasciando 5 punti di distacco tra un occhietto e l’altro
Giro 40: (1 dim, 2 pb successivi) fino alla fine (18)
Giro 41: (1 dim, 1 pb nel pb successivo) fino alla fine (12)
Giro 42: 6 dim (6)
Braccia

Giro 1: con il colore rosa, anello magico, 8 pb dentro l’anello, continuare la lavorazione a spirale usando un segnapunti (8)
Giri 2-3: lavorare a punto basso (8)
Giro 4: 3 pa chiusi assieme lavorati nell’ultimo punto lavorato nel giro precedente, 8pb (8)
Giro 5: saltare i punti alti e lavorare direttamente nel pb successivo, 3 pb, 1 dim, 3 pb (7)
Giro 6-11: cambio colore, con il colore primario del personaggio lavorare 1 pb in ciascun pb del giro precedente (7)
Tagliare il filo lasciando circa 15cm di lunghezza. Inserire un piccolo ciuffo di imbottitura dentro le braccia con l’aiuto di un bastoncino, appiattire la spalla e cucire assieme i due lembi.

chiudere e tagliare il filo